Le ultime news

Studiare uno strumento complementare: perché è utile

No comments

Studiare uno strumento complementare: perché è utile

Oggi voglio soffermarmi su un aspetto importante per la carriera di un cantante: lo studio di uno strumento complementare e perché è così importante per il proprio percorso di formazione.

Per coloro che intraprendono una carriera da cantanti, l’apprendimento di uno strumento musicale può apparire come un “di più” se non addirittura una perdita di tempo. In realtà, suggeriamo spesso ai cantanti di studiare uno strumento complementare proprio perché, come suggerisce il nome, rappresenta un supporto molto importante al proprio percorso canoro.

Il cantante che sa suonare uno strumento potrà, ad esempio, sviluppare un orecchio musicale più affinato che gli consentirà di padroneggiare meglio tonalità, scale e armonie. Inoltre, per chi voglia cantare in una band, sarà più facile interagire con gli altri musicisti dal momento che se ne comprenderanno meglio i linguaggi specifici, le necessità, le peculiarità. In questo modo, la sinergia sarà migliore e le proprie capacità canore verranno esaltate dal rapporto con gli altri strumentisti.

Oltre a questi due punti, ecco altri motivi per cui consiglio spesso ai nostri allievi cantanti lo studio di uno strumento complementare:

  • La possibilità di accompagnarsi durante gli esercizi quotidiani di tecnica vocale rendendoli più divertenti
  • Una maggiore possibilità di correggere errori di intonazione avendo un supporto armonico preciso
  • Facilita lo studio del solfeggio e dell’armonia
  • Maggiore autonomia del cantante: si possono preparare i brani da eseguire in autonomia senza necessariamente avere il supporto di una base musicale a volte difficile da reperire.
  • Maggiori possibilità compositive: sarà molto più facile approcciarsi al songwriting scrivendo insieme testi, melodia e accordi di accompagnamento.

Per quanto riguarda lo strumento, quale scegliere? Questo lo valuteremo volentieri insieme, ma sicuramente il pianoforte e la chitarra sono i primi strumenti da preferire. Essendo strumenti armonici, entrambi facilitano l’accompagnamento del cantante e sono sicuramente due strumenti che permetteranno, una volta raggiunto un discreto livello, di potersi esibire anche accompagnandosi da soli. Ad ogni modo, lo studio di qualsiasi altro strumento musicale risulterà un aiuto importante per uno sviluppo più completo del cantante.

Insomma, oggi sempre più, se si vuole essere dei professionisti, non ci si può limitare alla conoscenza approfondita di uno solo strumento, e spero di avervi fatto capire perché!

Alessandra Mella

Direttrice e Founder di CantArte

Studiare uno strumento complementare: perché è utile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.